Le 10 regole dell`associazione alpina tedesca (DAV)

1. Fate attenzione in montagna

Escursioni alpini sono sport di resistenza. Cercate di valutare bene la propria forza e la propria resistenza, sia per il cuore e sia per la circolazione del sangue. Non affrettatevi e scegliete il vostro ritmo di cammino in modo che nessuno del gruppo si affanni.

2. Programmate bene la vostra escursione

Cartine di escursioni, letterature di guide alpine, internet ed esperti vi daranno le informazioni necessarie sulla lunghezza, sulla differenza d`altitudine, sulla difficoltà e sulle situazioni attuali di un percorso. Vi preghiamo di scegliere i percorsi sempre secondo il proprio gruppo attuale e fate attenzione soprattutto alle previsioni del tempo, perché piogge e freddo aumentano molto il pericolo di un incidente.

3. Attenzione all`equipaggiamento

Adeguate il vostro equipaggiamento sempre alla vostra escursione e fate attenzione al peso del vostro zaino. Giacche per pioggia e freddo e crema di protezione solare, come anche pacchetto pronto soccorso e cellulare (chiamata d`emergenza europea: 112), devono essere sempre nel vostro zaino. Anche cartine o GPS aiutano al vostro orientamento

4. Mettete scarpe adatte

La scarpa adatta per l`escursione alpina aiuta ai piedi e da più sicurezza nella stabilità del passo. Importante è, che le scarpe siano comode, che abbiano una suola non scivolante, che sono adatte per la pioggia e che non siano pesanti.

5. La sicurezza del passo è la chiave del successo

Incidenti causati da scivolate, oppure da inciampate, sono i più frequenti incidenti nelle montagne. Attenzione: un ritmo troppo veloce, oppure la stanchezza, influenzano in gran modo la sicurezza. Inoltre, fate attenzione nel cammino, per evitare cadute di sassi.

6. Andare solo per sentieri indicati

Evitare sentieri senza indicazioni. Questi, aumentano il rischio di perdere l`orientamento e aumentano anche il rischio d`incidenti e di caduta sassi. Evitate scorciatoie! In caso che perdete il sentiero indicato, cercate sempre di ritornare al vostro ultimo punto conosciuto. Attenzione! Spesso vengono sottovalutati i pericolosi campi pendenti di neve vecchia!

7. Riposarsi regolarmente

Una piccola sosta al tempo giusto, fa bene al proprio benessere e dà la possibilità di godere il paesaggio, oppure di fare solo quattro chiacchiere. Anche il cibo e le bevande sono molte importanti, sia per rinforzo del fisico e sia per la concentrazione. Molto adatte per la sete sono le bevande isotoniche e per la fame, per esempio frutta secca, biscotti, cioccolata ecc.

8. Una particolare attenzione ai bambini

Per i bambini è molto importante di non farli annoiare, di fargli scoprire cose nuove e di dargli un certo ché di svago. In punti pericolosi è molto importante che ogni bambino venga assistito da un adulto. Lunghe escursioni, dove c`é bisogno di molta concentrazione, non sono adatte per i bambini.  

9. Cercate di formare piccoli gruppi

Piccoli gruppi garantiscono flessibilità e danno più garanzia di un aiuto reciproco. Inoltre, informate conoscenti e persone di fiducia della vostra meta, della via e quando sarà il vostro ritorno. Restate sempre uniti. Attenzione alle persone che vogliono andare da soli: molte volte sono piccolezze, che causano seri problemi emergenti.

10. Rispettate la natura e l`ambiente

Proteggete la natura alpina: Non lasciate rifiuti, evitate rumori, restate sulla via indicata, non toccate animali selvaggi, non guastate piante, rispettate i luoghi protetti. Per il viaggio usare possibilmente mezzi pubblici o viaggiare in gruppi.